• 18 LUG 17
    • 0

    Dolori al collo? quale cuscino è più adatto a te

    Come fisioterapista esperto di problematiche cervicali una delle domande che mi sento rivolgere più spesso e’ “quale cuscino devo scegliere per il bene del mio collo?”

    Ho deciso allora di fare un po’ di chiarezza su questo argomento sperando di essere d’aiuto a quanti di voi vogliono cambiare il loro guanciale, anche perché passiamo sdraiati 1/3 delle ore della nostra giornata e quindi un buon cuscino e’ un elemento fondamentale per il benessere della nostra colonna vertebrale.

     

     

    Alcune caratteristiche fondamentali dipendono soprattutto dalla posizione in cui si dorme.

    Se dormi in posizione SUPINA (a pancia in su) l’altezza del cuscino e’ fondamentale: infatti se troppo basso costringerebbe la cervicale in estensione per compensare la cifosi dorsale, creando un notevole stress ai muscoli del collo e dopo 6/8 ore di sono ti potresti svegliare con dolori dalla base della nuca fin sopra le spalle. Un cuscino troppo alto terrebbe per molte ore la testa flessa in avanti con uno stress molto forte. A ciò possiamo aggiungere che è la posizione che gran parte delle persone assumono tutto il giorno tra pc, smartphone e automobile quindi molto stressante per il collo.

    Se la tua posizione preferita e’ il DECUBITO

     

    LATERALE (sul fianco) l’ideale sarebbe mantenere l’allineamento della colonna vertebrale infatti un cuscino troppo alto o troppo basso costringerebbero il tuo collo in una posizione di flessione laterale protratta per molto tempo e questo nel tempo potrebbe far insorgere CERVICOBRACHIALGIE molto fastidiose.

    Se dormi invece da PRONO (pancia sotto) di per se questa non è una posizione eccezionale per il collo perché è completamente ruotato. Però potresti limitare un po’ i danni cercando di non stare girato sempre dalla stessa parte e scegliendo un cuscino non troppo alto altrimenti oltre alla rotazione estrema aggiungeresti una estensione forzata cosa che nel tempo potrebbe far insorgere fastidi neuromuscoloscheletrici importanti.

    L’unico elemento uguale a prescindere dalla posizione in cui si dorme e’ la larghezza infatti un buon guanciale deve essere largo circa un metro o la testa potrebbe cadere bruscamente dal cuscino facendo piccoli spostamenti e la cosa non sarebbe gradita dalla nostra cervicale. Mentre l’altezza, come abbiamo detto in precedenza dovrebbe essere in funzione delle caratteristiche anatomiche e della posizione in cui si dorma, ma comunque dovrebbe oscillare tra i 10 e i 20 cm.

    La durata media di un cuscino e’ intorno ai 3/4 anni d

     

    opo di che sarebbe bene valutare l’idea di comprarne uno nuovo.

    Riguardo ai materiali, sicuramente adesso vanno per la maggiore i cuscini con il cosiddetto meccanismo MEMORY: sono guanciali fatti con materiali gelatinosi o schiuma di lattice, hanno il grosso vantaggio che non è la testa ad adattarsi al cuscino ma al contrario e’ il cuscino stesso a modificarsi in base al peso e al calore del capo.

    Se già hai già problemi alla cervicale, un percorso di fisioterapia mirato e specifico per il tuo dolore insieme ad alcuni accorgimenti, tra i quali un buon cuscino possono darti risultati ottimali e farti dimenticare per sempre i problemi della tuo collo.

    A tal proposito Fisiomedik può aiutarti nel trovare il cuscino più adatto alla tua morfologia e alle tue problematiche fisiche. Chiedici come contattaci al 3207730002 o recandoti presso la nostra struttura.

    Fisiomedik è present

     

    e su Campora San Giovanni e San Mango D’Aquino.

    Leave a reply →

Leave a reply

Cancel reply

Photostream